Roberta Mariotti èpsicologa, psicoterapeuta e mental coach.
    Laureata in psicologia presso l'Università di Padova e perfezionata in Antropologia Culturale e Sociale presso la stessa Università. Specializzata in Terapia Breve Strategica (presso il Centro di Terapia Strategica di Arezzo, diretto dal Prof. Giorgio Nardone) e in Comunicazione, Problem Solving e Coaching Strategico (presso la Scuola di Management dello Strategic Therapy Center).
    Si occupa di neuroscienze della performance, psicologia dello sport, mental training.

    "Non c'è niente che non si possa rendere naturale
    e non vi è niente di naturale che non si possa perdere"
    .
    Blaise Pascal (Pensieri, 94)

    Interventi svolti presso lo studio di Rimini (Corso D'Augusto, 81):
    - psicoterapia breve, orientata ad affrontare specifici problemi psicologici, emotivi e relazionali*;
    - consulenza in ambito psicologico, sportivo, educativo e organizzativo, mirata al raggiungimento degli obiettivi prefissati;
    - personal coaching orientato alla crescita personale o professionale;
    - sport coaching per sportivi, allenatori, squadre;

    - coaching per genitori, educatori, insegnanti;
    - corporate coaching per imprenditori, dirigenti, professionisti, manager e team;
    - coaching camminando, adatto a tutte le età, per attivare sinergicamente le risorse di corpo, emozioni e mente in azione;
    - supervisione a singoli e a gruppi su tematiche o problematiche specifiche;
    - formazione e coaching nell'ambito di comunicazione, auto-efficacia, problem solving, sviluppo della performance, fascinazione, persuasione, negoziazione, gestione dello stress, leadership, public speaking e change management.

      * Disturbi trattati:
      Disturbi d'ansia
      :
      attacchi di panico, ansia generalizzata, disturbo post-traumatico da stress, ansia da prestazione.
      Fobie:
      paure specifiche (auto, aerei, animali, spazi chiusi o aperti, oggetti, situazioni, luoghi, contatti, sporco, ecc.).
      Problemi legati alla pratica sportiva:
      blocchi emotivi, ansia da prestazione, perdita di concentrazione, stress psico-fisico, infortunio e difficoltà di ripresa, gestione emotiva dell’agonismo in giovane età o al termine della carriera sportiva, iper-allenamento, tensioni e dolori localizzati.
      Problemi inerenti alla performance (professionale, scolastica, fisica, mentale, sessuale):
      paura di parlare in pubblico, calo nel rendimento, tensione psico-fisica, difficoltà di concentrazione o memorizzazione, affaticamento, astenia, bassa tolleranza del dolore e della fatica, difficoltà a gestire successi, insuccessi o aspettative.
      Disturbi relazionali nei seguenti ambiti:
      - coppia (conflitti, separazioni, molestie, difficoltà comunicative, perdita di desiderio, dipendenza affettiva, problemi nell'educazione dei figli);
      - lavoro
      (raggiungimento obiettivi, conflitti, cambiamenti, burn-out, mobbing, bossing, stress da lavoro correlato, molestie sessuali);
      - sociale
      (emarginazione, conflitti interculturali, violenze psicologiche e fisiche, stalking e molestie assillanti).
      Fissazioni, ossessioni, compulsioni:
      pensieri e azioni ripetitive, con o senza comportamenti ritualizzati come ad esempio lavarsi le mani, controllare più volte le azioni, pulire e disinfettare continuamente.
      Disturbi dell'umore:
      depressione, apatia, episodi maniaco-depressivii, reazioni al lutto e all'abbandono, ciclotimia, apatia, astenia, perdita di interesse e demotivazione, disistima.
      Disturbi legati al corpo e a somatizzazioni:
      ipocondria, dismorfofobia, dolori e manifestazioni somatiche e sintomatiche improvvise, senso di inadeguatezza, selfie-mania, fotomania.
      Disordini alimentari:
      bulimia, anoressia, binge eating, vomiting.
      Problemi in infanzia e adolescenza:
      disattenzione, iperattività, comportamenti oppositivo-provocatori, mutismo selettivi, disturbo da evitamento, ansia da prestazione, fobia scolare, disturbi dell'umore, paure specifiche, ritiro sociale, difficoltà di regolazione emotiva, difficoltà scolastiche, selfie-mania, chat-mania, bullismo, condotte violente (auto ed etero-lesive).
      Disturbi sessuali:
      impotenza, anorgasmia, fissazioni sessuali, vaginismo, difficoltà di erezione, eiaculazione precoce, disturbi del desiderio.
      Disturbi legati all'abuso di internet:
      shopping compulsivo in rete, gioco d'azzardo, dipendenza da chat o da cybersess, ricerca compulsiva di informazioni in rete.